Progettare il Booklet di Internet Festival

IF è il primo festival italiano dedicato alla Rete e #sentiment la trama che ha racchiuso tutti i temi trattati durante la settima edizione. Una macchina complessa quella di IF che coinvolge per 4 giorni Partners diversi ed importanti e si svolge in diverse sedi. Inoltre, è caratterizzato dai T-tour, percorsi educativi e formativi nel mondo della Rete dedicati a giovani, famiglie, studenti, professionisti che si svolgono a ciclo continuo durante ogni giornata. Un programma di eventi complesso e ricco di contenuti da rendere fruibile a tutti.

Internet Festival

L’Internet Festival si svolge ad Ottobre a Pisa ma la sua preparazione ha una durata molto più lunga. Un programma che oltre a coinvolgere aree tematiche diverse, coinvolge locations diverse e altri eventi che si svolgono in tutta la città. Il Booklet rappresenta l’intero palinsesto vasto e diversificato per età, formazione ed interessi. Non solo rappresenta l’elemento tangibile per chi visita e partecipa al Festival ma “chiudere il booklet” e predisporlo per la stampa e per la versione online significa avere date, presenze, sedi, abstract di ogni singolo evento. Significa per l’intero team di lavoro, avere il programma definitivo del Festival dopo mesi di lavoro.

Perché siamo stati scelti

Dopo aver partecipato ad un bando siamo diventati fornitori di Sistema Fondazione Toscana e di conseguenza, in seguito alla valutazione del CV e portfolio, delle esperienza e competenze dirette, siamo stati ritenuti idonei per le azioni relative al progetto IF sviluppato proprio all’interno di Fondazione Sistema Toscana.

La fase di progettazione creativa

La richiesta è stata la progettazione creativa per la disposizione e l’impaginazione dei contenuti coordinati con l’intero team di IF e in seguito, l’impaginazione effettiva del booklet, in versione italiana e in versione inglese e la realizzazione del file esecutivo per la stampa.

Le necessità emerse durante il primo brainstorming, sono state quelle di suddividere il calendario degli eventi (generalmente divisi per area tematica) in modo da renderlo fruibile e chiaro ai visitatori del Festival e renderlo più “smart” e sintetico senza rinunciare ai contenuti e alle informazioni utili. Così, abbiamo scelto di suddividere il calendario per giorni ed in ordine cronologico, individuando prima l’orario di inizio e di fine dell’area tematica e poi, orari ed informazioni utili di ogni singolo evento appartenente a quell’area. Allo stesso tempo, per una lettura più rapida o se l’interesse era direttamente legato ad una area tematica o ad una location o ancora all’ hackathon o alle installazioni, abbiamo individuato nell’indice una voce corrispondente. In questo modo, era possibile decidere se seguire il programma per giorni, per area tematica o per location. I T-tour, invece, sono stati suddivisi per giorno e con indicato il pubblico di riferimento e l’eventuale obbligo di prenotazione. Il design sviluppato ha mantenuto un taglio editoriale con una particolare cura delle gabbie, dei titoli e sottotitoli e degli spazi bianchi in grado di equilibrare e “pulire” la grafica anche quando vi era la necessità di inserire un contenuto meno appetibile ma pur sempre utile.

Il risultato

Il risultato è stato molto apprezzato. Abbiamo semplificato la visione del palinsesto, abbiamo lavorato rispettando tutti i tempi nella gestione ed impaginazione dei contenuti e nelle fasi di coordinamento dei contenuti stessi e nelle fasi di editing. La cosa più importante è stato il contatto umano. Abbiamo stabilito un rapporto di stima reciproca con i coordinatori dell’Internet Festival fin dal primo incontro e siamo orgogliosi anche di aver ridotto le nostre ferie nel mese di agosto per rispettare i tempi di lavoro.

www.internetfestival.it