ThirdBlog // Il blog della comunicazione

Non c'è turismo senza comunicazione

Pubblicato il 3/05/2019 da Roberta Fiorucci

Oggi più che mai il turismo rappresenta una fonte di business e un settore determinante per lo sviluppo economico dell’intera società. Investe e coinvolge sia l’ambito privato che pubblico. Il rapporto che si è creato tra comunicazione e turismo è così forte che non esiste quasi più distinzione. Ma bisogna sottolineare, addirittura urlare, che la nascita di nuove strutture o di servizi in ambito turistico fin dalla loro origine, devono prevedere la realizzazione di una identità. L’identità prima ancora di trasformarsi in qualunque forma di informazione, prima ancora di essere visiva, deve abbracciare la sfera dell’immaginazione. L’identità, così come il brand, racchiude in sé sensazioni che gli stessi individui trasformano in emozioni positive o negative. Tutto questo conduce alla scelta delle nostre mete turistiche, del nostro modo di viaggiare o di un servizio. Il turismo diventa uno stile di vita, un mondo legato alle emozioni prima ancora che alle proprie abitudini.

Solamente in seguito, le strategie, le tecnologie ed il nuovo modo di fare informazione hanno ragione e motivo di essere. Questo processo di comunicazione del turismo si arricchisce di obiettivi e strategie e poi, di strumenti sempre più digitali come il sito internet, i nuovi media. Strumenti che traducono gli obiettivi in posizionamento e promozione. Dall’immaginario della destinazione fino all’acquisto, alla fidelizzazione al racconto e ricordo dell’esperienza vissuta.

In tutto questo, il ruolo del comunicatore diventa quello di un novello esploratore che deve saper cogliere i segnali, le evoluzioni e tradurre il tutto in azioni concrete.

Non esiste esperienza che valga in eterno. Esistono emozioni vere e sincere. La comunicazione è sempre il frutto di una ricerca costante, di relazioni e di percorsi innovativi.

Un viaggio nell’immaginario, e forse è proprio questo che rende l’uno dipendente dall’altro. Turismo e comunicazione. Turista e comunicatore.


comments powered by Disqus