ThirdBlog // Il blog della comunicazione

E se mangiassi la mimosa?

Pubblicato il 17/09/2011 da Roberta Fiorucci

Regalare una mimosa per la festa della donna è usanza recente, infatti, la mimosa è stata scelta come simbolo soprattutto perché fiorisce a marzo. Ok, va bene ricevere una mimosa ma che significa essere donna?

Essere donna significa essere forte come l’edera, determinata come una stella alpina che nasce sulle vette rocciose; essere donna significa essere una rosa di tanti colori, a volte capricciosa, fedele, passionale ma anche affettuosa, molto gelosa e sempre inquieta; essere donna vuol dire essere elegante come una dalia, sensuale come l’orchidea, romantica come nontiscordadime, leggera come l’anemone.

Ci sono mille modi di essere donna, ci sono mille modi per raccontare una donna e mille occasioni per regalare un fiore. Io, quest’anno mangerò una buona torta Mimosa e, non a caso, mi regalerò e regalerò simbolicamente a tutte le donne una ginestra: mediterranea, profumata, tenace perché capace di sopravvivere all’aridità e alla lava del Vesuvio, saggia e fraterna.

“Odorata ginestra. Contenta dei deserti.

” E la mimosa? no, quella la mangerò tutta io 🙂


comments powered by Disqus